Crea nuovo account
il punto di riferimento per le armi ad aria compressa dal gennaio 2004
PORTALE AC.ORG
· Home
· Premessa fondamentale
· Regolamento
· Netiquette
 
ARCHIVI DINAMICI
· Archivio argomenti
· Archivio articoli
 
DOCUMENTI
· Contenuti aggiuntivi
· Sondaggi
 
UTILITÀ
· Downloads
· Web Links
 
MENÙ PERSONALE
· Home
· Account personale
· Gruppi di discussione
· Messaggi privati
 
SONDAGGIO
Di solito dove conservi le tue armi?

In apposito locale blindato e chiuso
In apposito armadio blindato e chiuso
In armadio generico o ripostiglio chiuso
In armadio generico o ripostiglio aperto
Sopra un armadio
Sotto il letto
In posto nascosto al partner e/o ai figli
In vista nella mia abitazione
In vista nella mia abitazione, ma disattivate
Nella mia abitazione, dove capita o dove ho spazio
In luogo diverso dalla mia abitazione
Altro (specificare con un commento)



Risultati
Sondaggi

Voti: 2641
Commenti: 0
 
USER INFO
Benvenuto, Anonymous
Iscrizioni:
Ultime: AugustMei
Oggi: 2
Ieri: 1
Complessive: 20050

Utenti Online:
Visitatori: 190
Iscritti: 0
Totale: 190
 
TEST SU PALLINI RWS
Munizioni

UN TEST SU VARI TIPI DI DIABOLO RWS CON CARABINE WEIHRAUCH PER IL TIRO A DISTANZE SUPERIORI AI 15 METRI

Prove pratiche su alcuni diabolo
Dopo qualche scambio di idee con alcuni amici più esperti ho deciso di testare alcuni pallini, tra quelli per me maggiormente disponibili sotto il profilo commerciale, per poter scegliere il più indicato al tipo di tiro che normalmente faccio e alle carabine in uso: anticipo che i risultati sono in larga parte una conferma di quanto era già emerso tra le righe di un forum e coerente con dati risaputi. Ho preferito fare una descrizione molto "scientifica" per poter seguire meglio il discorso nei suoi presupposti, scopi e metodi utilizzati per il test.

Scheda tecnica
Diabolo di marca Rws in prova
- R10, wadcutter, 7.7gr
- Club 10, wadcutter, 7.0gr
- Geco, wadcutter, 6.8gr
- Superdome, doomed, 8.3gr

Considerazioni
Normalmente eseguo tiri a distanze comprese fra i 18 e i 30m su bersagli costituiti da piccoli oggetti come tappi, monete, e così via, oppure sparo su appositi bersagli meccanici o magnetici reperibili in commercio; generalmente tiro da seduto con imbracciatura destra e con il gomito sinistro, che sostiene il fusto dell'arma, appoggiato sullo stesso ginocchio. Il test tuttavia è stato eseguito appoggiando il fusto della carabina (non la canna) su un supporto imbottito, al fine di ridurre al massimo la possibilità di errore da parte mia; purtroppo non sono in grado di documentare iconograficamente quanto seguirà e quindi chi legge dovrà fidarsi sulla parola. I pallini impiegati sono tutti della Rws, sia a testa piatta (wadcutter), sia ogivale (doomed). Successivamente ho provato però anche a impiegarli in normali sessioni di tiro (quindi senza supporto stabile) e con qualche bersaglio posto su distanze di 12-15 m e fino a 40 m.

Carabine utilizzate
Weihrauch Hw 35 a canna basculante con ottica 4x32 senza correttore di parallasse e tarata a 20 m; Weihrauch Hw 977 a canna fissa con ottica 3-9x42 senza correttore di parallasse e posta al massimo ingrandimento, tarata a 30 m. Per la taratura era stato impiegato un wadcutter da 6.8 grani; il test è stato eseguito con gli stessi pallini per entrambe le carabine (10 tiri per ogni tipo), utilizzate rispettivamente a 20 e 30 m e impiegando bersagli classici a cerchi concentrici in cartoncino di tipo non regolamentare.

Risultati
Le migliori prestazioni sono state ottenute con i superdome in entrambe le carabine alle distanze su indicate, e fino a 40 m hanno dimostrato di mantenere la traiettoria diritta (tirando a un manico di scopa in verticale questo veniva colpito, naturalmente io non sapevo dove di preciso riguardo all'altezza); tra gli altri tipi i migliori sono risultati gli R10 seguiti, incredibilmente anche a 30 m, dai Geco; piuttosto incostanti e instabili invece i Club10 già a 20 m. Anche nel tiro per così dire libero (senza supporto), cioè la condizione nella quale poi sparo normalmente per divertirmi, i superdome sono quelli che hanno dato la maggior costanza di risultati, cioé più centri rispetto al numero di tiri eseguiti.

Commenti
Vi è subito da dire che in linea generale i wadcutter sono più adatti al tiro classico con bersagli di cartoncino, in quanto lasciano un foro netto, e su brevi distanze (10-15 m); oltre tali misure la testa piatta agisce da freno nella resistenza con l'aria e sono suscettibili a perturbazioni quali brezze anche leggere, risultando quindi maggiormente instabili. I doomed invece sono tra quelli che offrono le maggiori doti di aereodinamicità, proprio in virtù della loro morfologia, specie per tiri dai 20 m in sù. Il peso ha anche la sua importanza: un pallino più leggero è più veloce ma è più instabile, quelli pesanti sono più lenti ma maggiormente costanti nella traiettoria.
Gli R10 sono precisissimi, come detto, specie alle corte distanze; i Geco sono praticamente uguali agli R10 quanto a dimensioni, mentre i Club 10 sono più corti e inoltre calzano (passatemi il termine) piuttosto larghi nelle Weihrauch, al punto che nel caricamento con la basculante spesso cadevano fuori, e ugualmente con la fissa, se la canna era tenuta in alto tendevano a cadere. Geco e R10 calzano perfettamente, come pure i superdome, che sono "digeriti" benissimo da queste carabine; tale problema è da considerare perchè con i doomed non tutte le carabine rendono o tollerano ugualmente bene lo stesso pallino.
Le rosate erano variabili da 1,5 cm (i più precisi) fino a 5-6 cm per i risultati più scadenti; le differenze in altezza del punto di impatto tra il pallino più leggero (Geco) e quello più pesante (Superdome) è arrivata fino a 2 cm a 30 m: il tiro ovviamente è stato eseguito sempre e solo mirando al centro del bersaglio.
Sono rimasto particolarmente sopreso dai risultati dei Geco, nonostante la loro leggerezza: probabilmente la maggior lunghezza rispetto ai Club10 potrebbe aver giocato un ruolo importante.
Ho comunque verificato in modo significativo quanto un wadcutter possa diventare instabile a lunga distanza e quanto invece sia costante un doomed: quelli in oggetto forse sono un po' pesanti, e probabilmente i leggendari Crossmann Premier da 7.9 grani, praticamente impossibili da trovare e ordinare benchè importati sotto il nome Copperhead, potrebbero davvero essere un'ulteriore marcia in più ... se un giorno riuscirò a trovarli, ne farò un confronto con i Superdome. Infine due parole sui costi, almeno qui a Torino dove vivo: R10 6.10 euro; Geco 2,5 euro; Club10 3,20 euro; Superdome 5,30 euro.

Conclusioni
Ho scelto i Superdome come pallino definitivo, sui quali ho quindi corretto la taratura di entrambe le carabine. E' un pallino che consiglio per chi tira all'aperto, su lunghe distanze (rispetto agli accedemici 10 m, naturalmente), sia facendo plinking o field, sia cartoncino e impiegando carabine Weihrauch: chissà come funzionerebbero con le Diana ... sarebbe molto interessante saperlo! Chi invece pratica il classico tiro accademico, magari indoor e/o utilizzando quelle specie di bisturi laser che si chiamano carabine match, non sbaglierà sicuramente con gli R10, che a loro volta potrebbero essere confrontati con altri marchi come H&N, Vogel, etc.
In ultimo credo sia doveroso, seppur pleonastico, specificare che questo test non ha assolutamente la pretesa di fornire verità od oggettivare universalmente scelte o risultati: ho solo voluto condividere un'esperienza che spero possa fornire un aiuto soprattutto nella scelta del tipo (non marca) di pallino, in considerazione del suo impiego e in relazione all'arma utilizzata. Ognuno ha il suo modo di tirare, le sue prefenze e ogni arma ha le sue caratteristiche; mille sono le critiche che si possono fare, dalla metodologia utilizzata alla scelta del pallini. Quanto finora scritto potrebbe però costituire uno spunto (e sarebbe già molto), quando non un suggerimento (e sarebbe una lusinga), per mettere in discussione il classico pallino fornito omaggio all'acquisto e magari poi radicato abitudinariamente nell'uso in modo acritico, per costruirsi un metodo che serva a migliorare i mezzi impiegati, ognuno con la propria filosofia, al solo e unico scopo di aumentare la soddisfazione che cerchiamo con il nostro divertimento: un uomo che non gioca è un uomo triste.

dersu uzala, il piccolo uomo delle grandi pianure

Link correlati
Straightshooters

© dersu - aria.compressa.org - 2004

Postato il Monday, 19 January @ 10:12:23 CET di dersu
 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!
 
Links Correlati
· Inoltre Munizioni
· News by cmladm


Articolo più letto relativo a Munizioni:
BALISTICA TERMINALE E ARIA COMPRESSA

 
Article Rating
Average Score: 4.08
Voti: 34


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 

Re: TEST SU PALLINI RWS (Voto: 1)
di luftwaffe il Tuesday, 14 September @ 02:59:30 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Un plauso all'amico Dersu:articolo breve,chiaro,essenziale,lapalissiano,e soprattutto utile!...Non sono un esperto,premetto,(anzi,postmetto) e il suo articolo e',per me,a dir poco,prezioso! Tempo,cash,pazienza,e fregature,risparmiate! Grazie Der!


:: Tema adattato e rivisto da Francesco Corucci :: Ottimizzato per aria.compressa.org da NovArs - Milano - Italia ::

Per iscriversi al Portale, cioè al Sito e al Forum oppure a una sua qualsiasi sezione, è necessario accettarne incondizionatamente il Regolamento.
La registrazione al Portale o a una sua qualsiasi sezione da parte del richiedente Utente dimostra la sua piena e incondizionata accettazione del Regolamento di cui trattasi e di tutte le norme in esso contenute.
Progettazione e amministrazione del sito a cura di C. M. Leoni. Tutti i marchi e i loghi raffigurati sono di proprietà dei rispettivi Enti o Case. Tutto il resto © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. Tutti i commenti e gli interventi sono responsabilità di chi li effettua.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owners. All the rest © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. The comments are responsibility of their respective posters.
È tassativamente vietato prelevare contenuti da qualsiasi sezione del Portale e pubblicarli in altri spazi web o diffonderli pubblicamente in forma elettronica o cartacea senza il consenso scritto del Webmaster e senza citarne espressamente la fonte.
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.15 Secondi