Crea nuovo account
il punto di riferimento per le armi ad aria compressa dal gennaio 2004
PORTALE AC.ORG
· Home
· Premessa fondamentale
· Regolamento
· Netiquette
 
ARCHIVI DINAMICI
· Archivio argomenti
· Archivio articoli
 
DOCUMENTI
· Contenuti aggiuntivi
· Sondaggi
 
UTILITÀ
· Downloads
· Web Links
 
MENÙ PERSONALE
· Home
· Account personale
· Gruppi di discussione
· Messaggi privati
 
SONDAGGIO
Di solito dove conservi le tue armi?

In apposito locale blindato e chiuso
In apposito armadio blindato e chiuso
In armadio generico o ripostiglio chiuso
In armadio generico o ripostiglio aperto
Sopra un armadio
Sotto il letto
In posto nascosto al partner e/o ai figli
In vista nella mia abitazione
In vista nella mia abitazione, ma disattivate
Nella mia abitazione, dove capita o dove ho spazio
In luogo diverso dalla mia abitazione
Altro (specificare con un commento)



Risultati
Sondaggi

Voti: 2593
Commenti: 0
 
USER INFO
Benvenuto, Anonymous
Iscrizioni:
Ultime: KrystleRic
Oggi: 2
Ieri: 0
Complessive: 19996

Utenti Online:
Visitatori: 171
Iscritti: 0
Totale: 171
 
COSTRUZIONE DI UN BERSAGLIO ABBATTIBILE PER ARMI AD ARIA COMPRESSA
Accessori

IN QUESTO ARTICOLO, CORREDATO DA IMMAGINI MOLTO DETTAGLIATE, FREDDY CI GUIDA PASSO PASSO NELLA COSTRUZIONE DI UNA ROBUSTA SAGOMA ABBATTIBILE DA FIELD TARGET


Occorrente
In queste prime due immagini riepiloghiamo il materiale necessario, che viene anche descritto lungo l'articolo. Gli attrezzi principali che utilizzeremo sono: un seghetto alternativo, un trapano ed una saldatrice.




PROCEDIMENTO

Preparazione della sagoma
Stampare su un foglio la sagoma prescelta (topo, coniglio, ecc.) e incollarla (es. con colla vinilica) su una piastra di ferro da 30/10 (3 mm). Considerare sotto la sagoma una base di lamiera di circa 7 cm con larghezza 8 cm, che servirà per il fissaggio. La kill zone dovrà essere perpendicolare al centro della base.
Prima di procedere al taglio della sagoma, eseguire sulla lamiera con il trapano dei fori di diametro 10 mm nei punti in cui vi sono curve strette, e nei punti opportuni per evitare tratte troppo lunghe.



Dopo il taglio della sagoma (avremo utilizzato il seghetto alternativo) togliere tutte le bave con una lima.
Segnare il centro della kill zone con un punteruolo e praticare il foro della misura voluta (es.: 25 mm, 40 mm) utilizzando un fresa oppure effettuando una serie di buchi sulla circonferenza con trapano e punta da 5mm, e poi lavorando con la lima mezza tonda.



Preparazione della base di appoggio
Da una barra di trafilato a "L" di 25x15 mm ricavare quattro pezzi lunghi 20 cm. Forare due di queste barre utilizzando una punta da 10 mm, (tenendo le due barre appaiate con un morsetto o una pinza da carrozziere, in modo che i due fori siano corrispondenti e alla stessa altezza): praticare il primo foro a 3 cm dall'estremità e il secondo a 8 cm (sempre dalla stessa estremità).



Assemblaggio
Posizionare il tutto su un piano come nella foto qui sotto; mettere in squadra le barre lasciando uno spazio di 8 cm tra le due barre forate. Preparare due tubi con diametro interno di 10 mm e lunghezza 8 cm, e due barrette tonde di diametro 10 mm e lunghezza 11 cm, filettate alle estremità (io ho utilizzato una barra filettata per comodità). Inserire le barre filettate nei due fori del profilato a L con il tubo che fa da distanziale e una rondella da 1 mm di spessore. Saldare i 4 profilati come in figura rispettando l'allineamento e la perpendicolarità delle barre.



Ora saldare la sagoma sul tubo, poi posizionarla tra i fori a 3 cm dall'estremità, togliendo la rondella che serviva per creare del gioco al tubo tra le due barre una volta saldate tra loro.



Preparare lo snodo "a diapason" come nella figura sopra.
Posizionare ora la sagoma in verticale, a 90°; predisporre due pezzetti di barra 30x20x5 mm forati con diametro 8 mm, e saldarli sulla sagoma (foto sotto): saranno l'attacco superiore alla sagoma.
Sullo snodo a diapason saldare un blocco per evitare che si possa aprire per più di 180°.



Saldare l'estremità dello snodo al secondo tubo, dopo averlo posizionato a misura (tenendo sempre la sagoma perpendicolare) e fissato con i bulloni 8MA.
Importante: non ci deve essere gioco tra i punti di collegamento dello snodo. Inoltre la lunghezza dello snodo inferiore, comprensiva del blocco apertura, deve essere tale da rimanere dentro la base di appoggio, altrimenti la sagoma non si abbatterà completamente.





Preparare la piastra di chiusura della kill zone, ovviamente di misura superiore al foro; posizionarla con una pinza da carrozziere. Preparare una barra trafilata delle stesse dimensioni di quella usata per lo snodo, tagliare il pezzo a misura e, se serve, dare la piega giusta, indi collegarlo al piattello e allo snodo superiore tramite saldatura.





Considerazione: collegando la piastra di chiusura allo snodo superiore avremo la deviazione dei proiettili verso il terreno; collegandola invece allo snodo inferiore, l'inclinazione del piattello sarà verso l'alto, così come la deviazione del pallino.



Alla base della sagoma nel centro pratichiamo, utilizzando sempre il nostro seghetto alternativo, un taglio sul tubo abbastanza profondo e largo per fare passare la molla di contrasto, costruita avvolgendo un filo di acciaio armonico di diametro 2mm attorno al perno che vincola la sagoma al telaio di base.



A questo punto prepariamo un pezzo sagomato a "Z" a partire da una barretta di 10x3 mm, di circa 14 cm di lunghezza; servirà per il riarmo del bersaglio una volta abbattuto. Dopo aver valutato dove effettuare le due pieghe a 90°, in modo da permettere alla sagoma di abbattersi completamente senza intralciare il movimento, saldiamo la sbarretta allo snodo inferiore. Prima di fissarla faremo un foro da un lato dove attesteremo la cordina per il riarmo; quest'ultima è bene sia in acciaio per i primi 25 cm circa, altrimenti qualche colpo fuori sagoma potrebbe tranciarla.





Supporto
Ho fissato il bersaglio su due pezzi di legno di 30 x 5 x 5 cm, e vi ho fatto un incavo in prossimità degli spigoli esterni in modo da potervi avvolgere la cordina (circa 50m) senza inceppamenti. Per evitare lo spostamento del bersaglio al momento del riarmo ho inoltre forato al centro i due pezzi di legno: all'occorrenza vi inserisco dei picchetti a spillo (quelli da campeggio).



Verniciatura
Per finire una bella verniciata a tutta la sagoma, ed ecco qui il nostro bersaglio completo:





CONCLUSIONI
Bersagli in commercio se ne trovano di tutti i costi e di tutte forme, e sicuramente con il materiale e il tempo impiegato ne avrei comprato una decina; ma volete mettere la soddisfazione che provo quando colpisco la kill zone e vedo la sagoma abbattersi, e poi con quale compiacimento tiro la cordicella per rendere ancora "vivo" il mio bersaglio... tutto cio' non ha prezzo!!!

Ciao a tutti,
Freddy

Postato il Monday, 01 September @ 21:08:32 UTC di Freddy
 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!
 
Links Correlati
· Inoltre Accessori
· News by glfaa1


Articolo più letto relativo a Accessori:
COSTRUZIONE DI UN BERSAGLIO ABBATTIBILE PER ARMI AD ARIA COMPRESSA

 
Article Rating
Average Score: 4.69
Voti: 26


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 
:: Tema adattato e rivisto da Francesco Corucci :: Ottimizzato per aria.compressa.org da NovArs - Milano - Italia ::

Per iscriversi al Portale, cioè al Sito e al Forum oppure a una sua qualsiasi sezione, è necessario accettarne incondizionatamente il Regolamento.
La registrazione al Portale o a una sua qualsiasi sezione da parte del richiedente Utente dimostra la sua piena e incondizionata accettazione del Regolamento di cui trattasi e di tutte le norme in esso contenute.
Progettazione e amministrazione del sito a cura di C. M. Leoni. Tutti i marchi e i loghi raffigurati sono di proprietà dei rispettivi Enti o Case. Tutto il resto © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. Tutti i commenti e gli interventi sono responsabilità di chi li effettua.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owners. All the rest © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. The comments are responsibility of their respective posters.
È tassativamente vietato prelevare contenuti da qualsiasi sezione del Portale e pubblicarli in altri spazi web o diffonderli pubblicamente in forma elettronica o cartacea senza il consenso scritto del Webmaster e senza citarne espressamente la fonte.
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.15 Secondi